#IOMISENTO #ISENTIMENTIDEGLIUOMINI

Da giovedi 5 maggio 2016 h 20,45-22,45

a Ravenna alla casa Del Volontariato, via Sansovino 57

“IO MI SENTO”

CORSO RIVOLTO AGLI UOMINI

SUI SENTIMENTI DEGLI UOMINI

ISTRUZIONI PER INCONTRARE L’AUTOSTIMA,
LA RICONOSCENZA E L’ASSERTIVITA’ GENTILE

(dalle trappole del pensiero alle buone relazioni)

Per uscire dal conflitto dato dalle logiche “ho RAGIONE io, non hai ragione tu” si può entrare nel piano del SENTITO come suggerisce il metodo norvegese “Alternative to Violence”: non è violento solo chi uccide le donne, chi le picchia, chi ne limita la libertà, lo è anche chi dice “ho ragione io non hai ragione tu”.

La responsabilità della violenza è di chi l’agisce perché alla violenza c’è sempre un’alternativa, chi si arrabbia è perché non ha trovato un’altra modalità di comunicare, ci sono infatti molti metodi per esprimere i propri sentimenti, i propri bisogni e per farsi comprendere.

Il corso è strutturato in 4 incontri e si svolge:

GIOVEDI’ 5 maggio – VENERDI’ 13 maggio  – GIOVEDI’ 19 maggio – GIOVEDI’ 26 maggio

E’ richiesta l’iscrizione all’associazione Psicologia Urbana e Creativa di 10 euro

e un contributo spese di 15 euro per tutto il corso.

Gli incontri sono condotti dagli psicologi-psicoterapeuti:

Giancarla Tisselli, Cristina Squillario, Daniele Righini e Fulvio Zanella

Per iscrizioni inviare e-mail a

dottsquillario.cris@libero.it

info: 3476475870

Dr.ssa Cristina Squillario

info@pucravenna.org

pucravenna.org

#PUCravenna #IOMISENTO #ISENTIMENTIDEGLIUOMINI #PUCravenna

http://www.eventbrite.com/e/biglietti-io-mi-sento-i-sentimenti-degli-uomini-24781750884?aff=efbevent

https://www.facebook.com/events/866234146820202/

 

#IOMISENTO #CIBASTAUNCLICK

Puoi darci una mano a far decollare il nostro progetto no-profit? Ci basta un tuo click.

#IOMISENTO

Programma sperimentale di formazione multimediale che promuove il metodo di Psicologia Urbana e Creativa per una gestione delle relazioni di genere senza prevaricazioni e per una cultura dell’educazione all’affettività integrando vari modelli psico-pedagogici come l’ATV – Alternativa alla violenza.

Se ti piace, puoi collegarti su http://www.labuonavernice.it e votare per il nostro progetto.

Se raccogliamo tantissimi voti possiamo ottenere una donazione di 15.000 euro!

IL PROGETTO La Buona Vernice è un progetto di responsabilità sociale di Renner Italia Spa

Consulta il regolamento online su http://www.labuonavernice.it.

NOME PROGETTO PRESENTATO

Leggi tutto Breve descrizione del progetto

VOTA 4 VOTI IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE COME VOTARE? SEMPLICISSIMO!

Se scegli di votare via sms, digita il tuo numero di cellulare.

Il sistema invierà un codice sul tuo smartphone.

Inseriscilo sul sito e il tuo voto varrà un punto.

Se scegli di votare tramite Facebook, esegui il login con il tuo profilo.

Con questa semplice operazione assegnerai un punto.

Contestualmente al voto ti apparirà una schermata.

Se cliccherai “mi piace” sulla pagina Facebook di Renner Italia il tuo voto varrà tre punti.

https://www.labuonavernice.it/iomisento

https://www.facebook.com/Iomisento-216385448726215/

#IOMISENTO #RACCOLTAFONDIONLINE #PUCravenna

Convegno IL PLURIVERSO DI GENERE

Dalle 8.30 alle 18 di sabato 16 aprile la sala D’Attorre di via Ponte Marino 2 ospita il convegno pubblico “Il pluriverso di genere”, nel corso del quale sarà tracciato un bilancio dell’omonimo progetto, inserito nei piani dell’offerta formativa di numerose scuole del territorio, di ogni ordine e grado, per spiegare e far capire ai bambini e ai ragazzi l’importanza del rispetto e della parità nelle relazioni fra i generi.
L’appuntamento, al quale parteciperà fra gli altri la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Agostina Melucci, è promosso dall’assessorato alle Politiche e cultura di genere del Comune di Ravenna e dalle associazioni Femminile Maschile Plurale, Psicologia Urbana e Creativa, Lucertola Ludens e Linea Rosa.

“Con questo convegno – dichiara l’assessora alle Politiche e cultura di genere Giovanna Piaia – vogliamo restituire alla città il preziosissimo lavoro fatto nelle scuole, perché far vivere ai più giovani e alle più giovani, fin dalle loro prime esperienze di relazione, l’importanza del rispetto e della parità di genere rappresenta un investimento importantissimo per il futuro. Acquisire questo patrimonio fin da piccoli li renderà adulti consapevoli e a loro agio con relazioni sane, improntate alla parità e al rispetto reciproco”.

Al mattino si affronteranno soprattutto gli aspetti teorici, metodologici e normativi che attengono all’educazione di genere nelle scuole e alle ragioni educative. Inoltre sarà dato spazio al racconto di quanto svolto quest’anno nelle scuole che hanno aderito al progetto.
Il pomeriggio sarà dedicato al racconto di diverse esperienze nelle scuole. Parleranno insegnanti ed educatori, che si avvarranno anche del supporto di filmati.

Il programma completo del convegno:

Mattino “PENSIERI E METODOLOGIA”: lavori coordinati da Piera Nobili, associazione Femminile Maschile Plurale

  • Ore 8.45 accoglienza e registrazione dei/delle partecipanti e proiezione, a cura di Linea Rosa, di cortometraggi “Verso un cambiamento per un’educazione al rispetto e alla tolleranza”.
  • Ore 9 saluti e presentazione del convegno da parte di Giovanna Piaia, assessora alle Politiche e cultura di genere.
  • Ore 9.20 presentazione del progetto “Pluriverso di genere 2” realizzato dalle associazioni Femminile Maschile Plurale, Psicologia Urbana e Creativa, Lucertola Ludens. Intervengono per il gruppo di lavoro l’educatore Renzo Laporta e l’antropologa Samuela Foschini.
  • Ore 10 intervento di Cristina Gamberi, dell’Università di Bologna, su “Studi di genere ed educazione. Percorsi e risorse per ripensare la relazione educativa
  • Ore 10.50 interventi di Deborah Bandini, media educator, dell’associazione Udi di Ravenna, su “Storie, adolescenza e linguaggi per una didattica di genere”; e di Judit Pinnock, psicologa e scrittrice, dell’associazione Udi di Modena, su “La decostruzione dell’immaginario sessista come atto politico
  • Ore 11.20 intervento di Agostina Melucci, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Ravenna, su “Educare all’identità
  • Ore 11.50 intervento di Alessandra Campani dell’associazione Nondasola, su “Tra bisogni e desideri nel rapporto di potere tra i generi: la costruzione di spazi di parola per prevenire la violenza maschile sulle donne”.

Pomeriggio “ESPERIENZE”: lavori coordinati da Laura Casanova, dell’associazione Psicologia Urbana e Creativa

  • Ore 14.30 proiezione, a cura di Linea Rosa, di cortometraggi “Verso un cambiamento per un’educazione al rispetto e alla tolleranza”
  • Ore 14.45 Deborah Bandini, media educator, racconta il progetto per la scuola dell’infanzia del Comune di Solarolo “Che uovo sei? Che pulcino sarai?
  • Ore 15.10 Elisa Tavanti, della scuola primaria Garibaldi, Monica Virginia Rocco, della scuola dell’infanzia L’Arcobaleno dei Bimbi, e Stefania Mosca, della scuola secondaria di primo grado Don Minzoni, raccontano l’esperienza delle insegnanti partecipanti a “Pluriverso di genere 2”
  • Ore 15.50 Alessandra Bagnara e Francesca Impellizzeri, per Linea Rosa, raccontano i progetti formativi svolti dall’associazione nelle scuole e in particolare un progetto realizzato nell’istituto Agrario di Cesena
  • Ore 16.40 Silvia Manzani, giornalista di Romagnamamma.it, interviene su “Giricoccola, raccontare genere e differenze: lo sguardo giornalistico

locandina16aprile2016PLURIVERSO2

Le relazioni affettive e le dinamiche di potere fra i generi – #PUCravenna

Le relazioni affettive e le dinamiche di potere fra i generi – Conferenza pubbblica condotta dalla Psicoterapeuta Giancarla Tisselli

Casa del Volontariato, via Sansovino 57 – Ravenna

Organizzato dall’Associazione di promozione sociale PSICOLOGIA URBANA E CREATIVA

in collaborazioen con il Comune di Ravenna, l’Associazione LINEAROSA, la Casa delle donne,


Seguirà Corso PSico – Educativo di 1° Livello rivolto alle donne

“Le dinamiche di potere fra i generi”

6 INCONTRI dal 5 Aprile al 10 Maggio tutti i martedì dalle ore 20:45 alle ore 23:00

presso la Casa delle Donne di Ravenna, via Maggiore n° 120 – Ravenna

Gli incontri saranno condotti dalle Psicoterapeute:

Giancarla Tisselli 

Sara Laghi 

Giselle Cavallari

Michela Balestra

Cristina Squillario


Evento rientrante nell’ambito del progetto “Io mi sento”, che prende spunto dal metodo norvegese “Alternative to violence”.

Corso realizzato in collaborazione con Linea Rosa, la Casa delle Donne di Ravenna. Tra le attività finora svolte dall’associazione di promozione socialePsicologia Urbana e Creativa si ricordano corsi psico-educativi rivolti agli uomini all’interno del progetto “Muoviti” di Libra, finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, sulla gestione della rabbia e sulle alternative alle prevaricazioni e al maltrattamento in situazioni affettive.

Continua a leggere Le relazioni affettive e le dinamiche di potere fra i generi – #PUCravenna

#PUCravenna #Tesseramento2016

Campagna TESSERAMENTO PUC 2016

Gentilissimi associati di Psicologia Urbana e Creativa, un nuovo anno associativo si è concluso.  E’ stato un anno intenso, pieno di iniziative e tanti impegni sociali per la nostra giovane associazione.

Si ricorda, a chi non avesse ancora provveduto, che è possibile rinnovare                                     il tesseramento alla associazione per il 2016 entro la fine del mese di marzo.

 

Per info contattare il +393669928080 oppure inviare email a info@pucravenna.org

Oltre al sito sono attivi anche i seguenti profili social relativi all’associazione.

Condividiamo gli articoli e i filmati del nuovo canale Youtube:

#PUCravenna #IOMISENTO è il primo filmato di presentazione dei progetti in corso             con la partecipazione della Presidente Giancarla TISSELLI.

 

 

PROFILO PUCravenna TWITTER

https://twitter.com/PUCravenna

PROFILO PUCravenna FACEBOOKPAGE

https://www.facebook.com/PsicologiaUrbanaCreativa

PROFILO PUCravenna GOOGLE+PAGE

gplus.to/PsicologiaUrbanaeCreativa

PROFILO PUCravenna GOOGLE+

gplus.to/PUCravenna

PROFILO PUCravenna PINTEREST

https://it.pinterest.com/pucravenna

PROFILO GRUPPO FACEBOOK 

https://www.facebook.com/groups/PSICOLOGIAURBANAECREATIVA/

PUCRAVENNA BLOG

http://pucravenna.blogspot.it/

 

 

 

Le relazioni affettive e le dinamiche di potere fra i generi #PUCravenna

CONFERENZA PUBBLICA

dal titolo

“Le relazioni affettive e le dinamiche di potere fra i generi”

condotto dalla Psicoterapeuta Dott.ssa Giancarla Tisselli

evento promosso dal Comune di Ravenna Assessorato Decentramento

e dall’Associazione di promozione sociale PSICOLOGIA URBANA E CREATIVA


Seguirà Corso PSico – Educativo di 1° Livello rivolto alle donne

“Le dinamiche di potere fra i generi”

6 INCONTRI dal 16 Marzo al 20 Aprile tutti i mercoledì dalle ore 21:00 alle ore 23:15 presso la sede comunale decentrata di Castiglione di Ravenna – Via Vittorio Veneto, 21

Gli incontri saranno condotti dalle Psicoterapeute:

Giancarla Tisselli 

Giselle Cavallari

Cristina Squillario

Sara Laghi 


Evento che rientra nell’ambito del progetto “Io mi sento”, che prende spunto dal metodo norvegese “Alternative to violence”.


Altri corsi sulle dinamiche di potere fra i generi si svolgeranno in primavera, in collaborazione con Linea Rosa alla Casa delle Donne di Ravenna. Tra le attività finora svolte dall’associazione Psicologia Urbana e Creativa si ricordano corsi psico-educativi rivolti agli uomini all’interno del progetto “Muoviti” di Libra, finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, sulla gestione della rabbia e sulle alternative alle prevaricazioni e al maltrattamento in situazioni affettive.

#PUCravenna #PSCICOLOGIAURBANA #PSICOLOGIACREATIVA #IOMISENTO #relazioniaffettive #ALTERNATIVALLAVIOLENZA #Aternativetoviolence

pucravenna.org

QUANDO
Mercoledì 9 marzo 2016 dalle 21:00 alle 23:00 (CET) Aggiungi al calendario
DOVE
SALA TAMERICE – via Vittorio Veneto, 21 Castiglione di Ravenna, ITalia 48125 IT

https://lerelazioniaffettiveeledinamichedipoterefraigeneri.eventbrite.it

 

 

#sitoinallestimento

 

PUCRAVENNA.ORG

STIAMO LAVORANDO PER NOI E PER VOI

#PUCravenna

#PUCiomisento